Bacini artificiali

Monitoraggio negli invasi realizzati ad uso antropico

Data Inizio:
Data Fine:
Referenti: Tommaso Campedelli

calendario attivitÓ

GEN  FEB  MAR  APR  MAG  GIU  LUG  AGO  SET  OTT  NOV  DIC 
                       

descrizione

Questo studio, inserito all'interno di un pi¨ ampio progetto coordinato a livello nazionale dalla LIPU per conto del Ministero dell'Ambiente, aveva lo scopo di indagare i bacini artificiali della nostra Regione da un punto di vista avifaunistico, cercando di evidenziare eventuali situazioni di pregio da sottoporre a tutela.

metodi

Abbiamo considerato come "bacini artificiali" tutti quegli invasi caratterizzati dalla presenza di sbarramenti artificiali; in totale sono stati censiti 58 bacini distribuiti in tutte le Province, esclusa quella di Prato, per un totale di 161 schede pervenute.

I rilevamenti, condotti durante il biennio 2002/2003 hanno preso in esame sia i contingenti svernanti che nidificanti. Per ciascun bacino sono state programmate due uscite nel periodo primaverile, nella met├  dei mesi di maggio e giugno, ed una invernale che ha coinciso con il censimento degli acquatici svernanti abitualmente organizzato dal COT, anche se sono state rilevate anche le specie normalmente non oggetto dei censimenti IWC. Accanto ai dati ornitologici erano raccolte anche informazioni ambientali, sia sulla struttura del bacino che sulla vegetazione.

Tutti i dati raccolti sono stati inviati alla LIPU e inseriti negli archivi del COT utilizzando il programma " Cronaca".

 

risultati

Nonostante non siano state fatte analisi specifiche sui dati raccolti, non si evidenziano situazioni di particolare interesse. In Figura 1 viene riportato il numero totale dicontatti per famiglie, relativo ai soli dati raccolti nelle uscite primaverili.

Purtroppo i dati non sono stati raccolti in maniera omogenea nei due anni; la provincia di Siena ad esempio, Ŕ stata censita solo durante il primo anno. Sarebbe comunque auspicabile, almeno per le specie pi¨ rappresentative, indagare la correlazione tra la presenza e le caratteristiche ambientali dei bacini censiti, soprattutto in virt¨ della particolaritÓ  di questi ambienti, spesso di ridotte dimensioni o inseriti in contesti spesso caratterizzati da scarsa naturalitÓ  (per es., bacini di irrigazione).




Alcune delle segnalazioni pi¨ interessanti:
 
Anno 2002
Provincia di Pisa: segnalati 5 Aironi rossi in periodo riproduttivo (2 in Santa Luce e 3 ai Laghi di Cenaia);
Provincia di Livorno: segnalati 2 Aironi rossi in periodo riproduttivo (1 al Laghetto Vallelunga e 1 nei Laghetti Suese - Turbata);
Provincia di Grosseto: segnalati 6 Aironi guardabuoi in attivitÓ trofica il 28.06.02 il localitÓ Serra degli Impiccati;
Provincia di Siena: segnalate 3 Morette tabaccate (1 all'invaso del Casino - Monteroni d'Arbia il 02.07.02 e 2 all'invaso Leonina - 1 il 08.07.02).

Anno 2003
Provincia di Pisa: segnalati 5 nidi di Airone rosso al Lago di Cenaia. Segnalate inoltre 2 Marzaiole al Lago di Cenaia il 14.06.03;
Provincia di Arezzo: segnalati 2 Aironi rossi a Ponte a Buriano il 29.05.03. Segnalata anche una Sgarza ciuffetto all'invaso di S. Barbara il 28.05.03;
Provincia di Grosseto: segnalati 18 (6 giovani) Svassi maggiori nell'invaso Il Bacino il 22.06.03.


Documenti

Totale documenti: 4